Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

UOMO E GALANTUOMO

di Edoardo De Filippo al Teatro Quirino

Edoardo De Filippo descriveva il teatro come  « Lo sforzo disperato che compie l'uomo nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato». Questo tentativo nel caso di Edoardo riuscì sempre a prendere una forma memorabile sul palco,  riconoscibile per il suo umorismo candido e allo stesso tempo rigorosamente efficace.  Come in “UOMO E GALANTUOMO” opera giovanile dell’autore, datata 1922, in scena al Teatro Quirino fino al 23 novembre con un impeccabile Gianfelice Imparato come protagonista, affiancato da Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Antonia Truppo, Monica Assante di Tatisso, Giancarlo Cosentino, Gennaro di Biase, Emilio Fabrizio La Marca, Ida Brandi e Federica Aiello.

 La trama racconta di un'improbabile compagnia teatrale in tournè a Bagnoli, ospite del ricco e giovane impresario Alberto. Le prime recite non vanno bene tanto che il capocomico Gennaro decide di cambiare copione affidandosi a un dramma collaudato per le prossime serate. Durante le prove dello spettacolo,  un’incidente porta don Gennaro a curarsi a casa del conte e medico Carlo Tolentano. É qui che viene alla luce una relazione tra la moglie di quest’ultimo e l’impresario di don Gennaro. Solo una finta pazzia potrà salvare Alberto  e  l’onore della sua amante,  ma una volta chiamato il brigadiere egli dovrà scegliere fra il manicomio e la prigione. Gli attori incapaci della compagnia di Don Gennaro cedono il passo a commedianti borghesi che recitano benissimo nella vita quotidiana per poter nascondere debolezze e tradimenti coniugali.

 La regia è di Alessandro D’Alatri alla prima esperienza con un testo in lingua napoletana: “Aspettavo da tempo questo appuntamento artistico con Napoli, con la sua lingua, con la sua ironia, a volte apparentemente eccessiva, ma così densa di umanità e poesia da renderla ogni volta "teatro” nella sua complessità”. Lo spettacolo ha ricevuto il premio come  Miglior Spettacolo  del Borgo  Verezzi 2013: assolutamente meritato.


Nunzia Castravelli

Teatro Quirino Vittorio Gassman
Piazza dell’Oratorio 73 – 00187 Roma
Tel. 06.6790616 – 06.6783042
teatroquirino.it

 
 

[19-11-2014]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE