Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

A Cantý Ť sempre grande Virtus

Il girone d'andata si chiude con una vittoria

Torna alla vittoria esterna che mancava dalla terza giornata l'Acea Roma, 60-70 sul campo dell'Acqua Vitasnella Cantù in una gara che la squadra di Dalmonte vince grazie ad una difesa spettacolare capace di arginare il potenziale offensivo dei padroni di casa, dotati di maggiore lunghezza e profondità sotto canestro.

Dopo aver subito durante il primo quarto di gioco (24-22) i giochi a due tra i pivot avversari, con Shermadini e Buva a farla da padroni, la zona sfoggiata praticamente per la prima volta nella stagione dal coach romagnolo consente di arginare i danni e limitare clamorosamente le bocche da fuoco canturine, durante un secondo quarto da incubo che frutta ai locali la miseria di sei punti e porta Roma al riposo avanti di nove punti (30-39). La vena offensiva del ritrovato Gibson è la chiave principale per muovere il tabellone dei punti, ma il loro contributo lo danno volentieri anche Ejim ed il protagonista inatteso Sandri, autore nella ripresa di un paio di giocate decisive.

Nel terzo quarto la Virtus subisce il ritorno locale, ispirato quasi esclusivamente da un fantastico Stefano Gentile, che ne mette 15 in dieci minuti e permette il riaggancio in chiusura di periodo.
Quando l'inerzia sembra girata dalla parte dei lombardi sono Rok Stipcevic e Bobby Jones a tirare fuori dal repertorio le conclusioni dalla lunga distanza che rimandano indietro Cantù, ormai priva di idee in attacco esaurita la vena di Gentile. Ottime le prove dei protagonisti già citati, ai quali si devono aggiungere uno Jordan Morgan sempre positivo ed un Maxime De Zeeuw impreciso al tiro, ma presente a rimbalzo.

Vittoria importante per la Virtus, che arriva a coronare una settimana di soli successi, dopo quelli interni contro Bologna e Volgograd. La classifica in campionato non è ancora sufficientemente positiva, con il quadro ormai delineato delle protagoniste delle Final Eight di Coppa Italia che non vede figurare i ragazzi di Dalmonte. Tuttavia grazie a questi preziosi due punti le speranze di entrare nei playoff non sono più utopiche, con il conforto di uno ritrovato spirito di gruppo che pare coinvolgere tutti i giocatori.
Mentre il campionato osserva un turno di stop per la disputa dell'All Star Game, l'Eurocup prosegue mercoledi con la seconda giornata che vedrà impegnata la Virtus (ore 20,30) sul campo del Saragozza, alla ricerca della quarta vittoria in fila, così da permettere agli appassionati romani di godere di un inizio dell'anno davvero imprevedibile.

Andrea De Paolis

[11-01-2015]

 
Lascia il tuo commento