Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus Roma avanti adagio

Superata la Vanoli Cremona

Vince con il minimo sforzo la Virtus Roma, 63-50 contro la Vanoli Cremona arrivata nella Capitale priva della sua pedina più importante, l'ala Cameron Clark fermo ai box per noie muscolari. Assenza che pesa non poco nell'economia di gioco dei lombardi, che avevano ben figurato nelle precedenti trasferte e che invece disputano al Palatiziano una partita largamente insufficiente, come testimoniato dall'esiguità dello score finale - 50 punti sono davvero pochi - e dalle urla di coach Pancotto che riecheggiano nette nelle prestigiose volte del catino romano.

E' quindi sufficiente una Virtus tutta votata al contenimento altrui e pochissimo precisa al tiro (45% da due e sconfortante 4/26 da tre) per portare a casa una partita a tratti orribile e mai realmente in discussione per ciò che riguarda l'esito finale. Il vantaggio ottenuto dalla Virtus al termine del primo quarto (18-10) resterà infatti sostanzialmente invariato per tutto il tempo rimanente, con la Vanoli incapace di tornare realmente a contatto e di impensierire il quintetto di casa, sicuramente provato per il tour de force necessario a sostenere il doppio impegno coppa-campionato.

Non a caso le prestazioni individuali dei giocatori virtussini sono quasi tutte al di sotto della sufficienza, a partire dalle due guardie Gibson-Triche entrmbi imprecise al tiro, per passare dal confusionario Ejim e per l'eccessivamente ragioniere Rok Stipcevic. Poco impiegato, invece, il neopapà Morgan DeZeeuw, mentre le solite note liete arrivano da Bobby Jones, miglior marcatore di serata con 16 punti e come sempre anima della squadra.

Vittoria dunque col minimo sforzo per la Virtus, che si prepara ad affrontare i prossimi impegni senza poter davvero rifiatare e rimettere un pò d'ordine in un turbillon di partite, viaggi ed impegni ravvicinati, come quello che la vedrà affrontare tra quarantotto ore, sempre in casa martedi 9 ore 20,45, per il penultimo turno del girone eliminatorio dell'Eurocup i cechi del Nymburk. Un altro successo garantirebbe agli uomini di Dalmonte il primo posto nel girone, con la prospettiva di affrontare il turno successivo dalla migliore posizione possibile. In casmpionato, invece, trasferta proibitiva sabato sera ad Avellino, per una gara che se vinta permetterebbe ai virtussini di staccarsi dal gruppone ad otto punti e provare ad afferrare la qualificazione alle Final-Eight, primo parziale obiettivo di stagione.

Andrea De Paolis



[08-12-2014]

 
Lascia il tuo commento