Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

San Raffaele, il commissario sbloccherà 10 milioni entro il 31 gennaio

sindacati: "Sono quattro mesi che protestiamo. Vertenza che coinvolge 2.000 lavoratori"

Entro il 31 gennaio saranno erogati 10 milioni di euro per il pagamento degli stipendi arretrati del personale dipendente delle 13 strutture sanitarie del Lazio del San Raffaele. E' quanto deciso dopo l'incontro tra il commissario ad acta alla Sanità Filippo Palumbo e i sindacati Cgil-Cisl-Uil e Ugl che si è svolto nella sede dell'assessorato alla Sanità. Entro il 30 gennaio, inoltre, saranno verificati con la competente Asdl ulteriori importi pagabili fino ad un massimo di 10 milioni entro i primi giorni successivi.

“Apprezziamo la disponibilità mostrata dal neo commissario Palumbo -spiegano il segretario dell’Ugl Lazio, Daniela Ballico, e il segretario dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo. Il commissario ha voluto trovare una soluzione per una vertenza che coinvolge circa 2.000 lavoratori e che si presenta complicata sotto vari aspetti. Vigileremo che, nel rispetto degli impegni presi dalle parti, al personale sia erogato nei termini previsti". “Nel corso della riunione -continuano i sindacati- abbiamo preteso una precisazione in merito alla tempistica e all’entità dei pagamenti da parte del servizio Sanitario del Lazio a favore del Gruppo San Raffaele Spa, al fine di garantire la corresponsione degli stipendi arretrati e correnti al personale dipendente delle strutture in questione. Il commissario si è impegnato, inoltre, ad erogare entro il 31 gennaio 10 milioni di euro e ad incontrare, la prossima settimana, il soggetto attuatore dell’Asl di Frosinone, il generale Vincenzo Suppa, per valutare l’esigibilità di altre somme”. “Sono oltre quattro mesi che reclamiamo un intervento, perché i lavoratori non ce la fanno più. Ora – concludono i sindacalisti – auspichiamo che, sulla base di quanto sottoscritto dalle parti sul verbale di accordo, si prospetti una rapida risoluzione”.

[24-01-2013]

 
Lascia il tuo commento