Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Giudiziaria
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Cronaca Giudiziaria
 
 

Inchiesta Ama: interrogato Gian Francesco Regard

Ascoltato questa mattina il capo della Direzione Legale, in merito alle 41 assunzioni del 2008

In un interrogatorio durato 3 ore, il pm titolare dell’inchiesta sulla parentopoli all’Ama, Corrado Fasanelli ha ascoltato le dichiarazioni del capo della Direzione Legale, Gian Francesco Regard, responsabile, come altri suoi colleghi, di ogni singola assunzione nell’azienda municipalizzata. Oggetto dell’interrogatorio è stato quel “blocco” di 41 persone contrattualizzate il 17 ottobre 2008 per chiamata diretta, esattamente tre giorni prima dell’entrata in vigore del “Decreto Brunetta”, che vieta proprio quella particolare modalità di assunzione.

L’accusa dei pm - Secondo le indagini dei pm, emergerebbe che “l’amministratore delegato dell’Ama, Franco Panzironi, in concorso con il capo del personale, Luciano Cedrone, l’ex responsabile dell’ufficio legale Gianfrancesco Regard e l’ex dirigente Ivano Spadoni, attestava falsamente di avere effettuato la verifica di compatibilità economica in data 17 ottobre 2008 di 41 proposte di assunzione, e di aver ricevuto e rilasciato nella medesima data le predette proposte relative alle assunzioni’’.

La difesa di Regard - L’avvocato Giuseppe Di Noto, che rappresenta l’ufficio legale di Ama, al termine dell’interrogatorio del suo assistito, ha dichiarato: “Oggi si è chiarito che l’ufficio legale ha agito nel pieno delle regole. È stato appurato che tutti i documenti relativi alle 41 assunzioni contestate, hanno il timbro data anteriore al 21 ottobre, quindi tutto si è svolto prima dell’entrata in vigore della legge. Ci tengo a ribadire poi, che noi, in quanto ufficio legale dell’azienda, non conosciamo nessuno dei 41 soggetti assunti”.

Prossimi interrogatori - Il lavoro dei magistrati prosegue, e presto verranno interrogati gli altri quattro indagati: l’amministratore di Ama Franco Panzironi, il capo del personale Luciano Cedrone, il rappresentante legale del Consorzio Elis Sergio Bruno, e Ivano Spadoni, direttore della pianificazione e controllo di Ama.

Stefano Pesce

 
 

[23-02-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE