Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Turista violentata a villa Borghese

arrestato romeno di 27 anni

E' stata violentata a Villa Borghese in una cabina Acea interrata. E' stata una giornata da incubo per una turista statunitense di 29 anni seguita e stuprata da un senza fissa dimora romeno di 27 anni, incensurato, sposato e padre di due figli in Romania. L'uomo è stato fermato dagli investigatori del Commissariato Viminale e dovrà rispondere dell'accusa di violenza sessuale. L'incontro tra i due è avvenuto martedì a piazza della Repubblica. La ragazza era arrivata a Roma la domenica precedente. È un'insegnante elementare di origine filippina residente in California, che sta frequentando uno stage in Spagna per imparare la lingua. Durante il periodo formativo le dicono che c'è una pausa di una settimana e ne approfitta per visitare a Roma.

Giunta alla stazione Termini, prende una stanza d'albergo in zona dove conta di stare due giorni. Vorrebbe restare una giornata in più ma alla reception le dicono che ormai la sua stanza è stata prenotata da un altro cliente e nell'hotel non ci sono stanze libere. La ragazza prende il suo bagaglio e se ne va in cerca di un altra struttura. Strada facendo si ferma ad una bancarella di piazza delle Repubblica per acquistare un zaino.

È qui che avviene l'incontro con Julian Ian Petrica. Il romeno l'avvicina e parlando inglese comincia ad approcciare. L'americana racconta un il suo soggiorno e della sua necessità di trovare un albergo. Il romeno, con modi gentili la convince a seguirlo. Arrivati a piazzale Flaminio, superano l'ingresso del parco e quando giungono davanti alla cabina Acea di villa Borghese è troppo tardi. Il romeno solleva la botola aperta forzando il lucchetto e spinge la turista nel vano di cemento: dentro ci sono il materasso dove il romeno dorme, i suoi effetti personali e alcuni vestiti.

Petrica l'avrebbe spogliata tappandole la bocca con una mano e costrigendola a subire violenza. Dopo mezz'ora circa, intorno alle 18, approfittando di un momento di distrazione del romeno, la ragazza è fuggita chiedendo aiuto a una guardia giurata della stazione della Metro A di piazzale Flaminio, tornando poi nell'albergo a Termini dove aveva alloggiato. Subito avvisati, gli agenti della squadra investigativa del Commissariato Viminale si sono messi al lavoro, la ragazza è tornata a Villa Borghese dov'è stato trovato il romeno, subito riconosciuto e arrestato.
 
 

[18-02-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE