Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Piano nomadi: la denuncia della Federazione romanė e gruppo Sel della Provincia

"Alemanno ha gestito male i fondi"

Mercoledì Roma ammaina le bandiere in ricordo dei quattro bimbi morti nel rogo del campo di via Appia Nuova. Una giornata di lutto cittadino che termina con una veglia organizzata dalla comunità di Sant'Egidio alle 17:30 alla chiesa di Santa Maria in Trastevere.

Intanto, dopo la richiesta di maggiori fondi da parte di Alemanno per completare il piano nomadi, oggi la Federazione romanì insieme al gruppo Provinciale di Sinistra ecologia e libertà ha voluto denunciare una  cattiva gestione del sindaco sull’emergenza nomadi.

"Alemanno non solo ha gestito male i fondi a disposizione -ha detto Nazareno Guarnieri, presidente della Federazione romanì-  ma è proprio il piano nomadi che è sbagliato, secondo me sono milioni di euro sperperati. Sono stati spesi milioni in telecamere e guardie giurate quando servirebbero invece politiche d'integrazione".

Ecco invece il racconto di Emil, rom romeno e zio del bimbo di 3 anni morto nell’agosto scorso in circostanze molto simili all’incendio di via Appia Nuova.

"Speravo che non si ripetesse la tragedia che ha colpito la mia famiglia -ha raccontato Emil- il rogo di mio nipote non è stato di insegnamento a nessuno. Purtroppo stiamo di nuovo vivendo una situazione drammatica come quella di agosto. Le politiche del Comune sono sbagliate, la maggior parte di noi vuole lavorare, integrarsi ed uscire dai campi nomadi. Non vogliamo essere relegati in questi ghetti".
 
 

[08-02-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE