Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Riforma Gelmini, si preparano nuove proteste

Alemanno ''no a cortei in centro''

Potrebbe essere più ampia di quella predisposta per il 14 dicembre la zona rossa di protezione dei palazzi istituzionali.  Sono ore di riunioni e di vertici tra Questura, Prefettura e Viminale per definire il dispositivo di sicurezza in vista del voto al Senato della riforma Gelmini.

Fermo restando il quadrilatero tra Corso Vittorio, piazza Venezia, piazza del Popolo e il Lungotevere, potrebbe essere stabilita una zona più estesa, più o meno coincidente con la Ztl del centro storico.  Per la decisione definitiva si attende la richiesta di autorizzazione a sfilare da parte degli organizzatori della protesta.  Ma la mobilitazione potrebbe invece seguire questa volta logiche di imprevedibilità.

“Una zona rossa non è un fatto di divieto ma di tutela e garanzia". Ha detto Alemanno, dopo essere stato interpellato più volte in merito all’estensione dell’area interdetta.  Analoga posizione è stata espressa dal prefetto Pecoraro, che non scarta a priori la possibilità di un "modello di sicurezza più flessibile, qualora gli studenti mostrassero la volontà di non aggredire le sedi istituzionali, nè il centro della capitale”.  Una concertazione per ora tutt’altro che scontata.  già da domani sono attese le prime azioni, flash-mob come vengono chiamate sempre più spesso le improvvisazioni creative. 

Dimostazioni simboliche rapide e colorate, hanno promesso gli studenti.  la speranza è proprio quella che la fantasia prenda il posto della rabbia, riuscendo a mantenere la protesta all’interno delle nuove disposizioni in arrivo dalla questura:  niente lanci di oggetti contro gli agenti e niente deviazioni o foriuscite dal corteo principale.  Apertura al dialogo, ma fermezza ancora più marcata: si scommette sulla linea del doppio binario per scongiurare un’altra giornata nera per la capitale.   
 
 

[21-12-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE