Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scendono dopo 11 giorni di occupazione

''la Regione ha assunto impegni precisi''

Dopo 11 giorni sono scesi dalle impalcature in cima alla sede della giunta regionale sulla via Cristoforo Colombo. E' terminata la protesta e l'occupazione dei sette precari appartenenti ai movimenti uniti contro la crisi. La loro singolare occupazione non sarebbe terminata finché dalla Regione non sarebbero arrivate garanzie precise su politiche abitative concrete e lotta alla crisi e al precariato.

Le loro condizioni fisiche, dopo 11 giorni di freddo e vento, sono chiaramente critiche. Due ragazze si sono ammalate di polmonite mentre un uomo di 58 anni, del sindacato Usb, è cardiopatico e si è esposto a seri rischi.

La scelta di terminare la protesta è arrivata, spiega la sindacalista Rossella Lamina dell'Usb, dopo un incontro di una delegazione dei precari con l'assessore regionale al bilancio Stefano Cetica, il capo di Gabinetto e il segretario generale della Regione in cui "l'amministrazione ha assunto impegni precisi".

"E' stato un incontro approfondito in cui sono state esaminate le problematiche poste dai manifestanti e da cui sono scaturiti impegni precisi da parte della Regione - spiegano dall'Usb - Un primo tavolo è stato fissato per il 23 dicembre sul tema del reddito. Inoltre c'è l'impegno a far seguire altri tavoli che, come chiesto dalla delegazione, saranno collegati all'andamento del bilancio". Un secondo tavolo sulla questione casa, spiega la sindacalista, "sarà fissato nel corso della giornata di lunedì durante un ulteriore incontro che si terrà in concomitanza della manifestazione che comunque rimane confermata. Ovviamente continueremo a vigilare sugli impegni presi".

La notizia della conclusione della protesta è stata accolta da urla di gioia da parte della dei manifestanti in presidio sotto la Regione.

[16-12-2010]

 
Lascia il tuo commento