Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Patto di stabilità, fondi alle Province bloccati

Zingaretti ''molte scuole rischiano di chiudere''

Nicola Zingaretti -Presidente Provincia di Roma- I vincoli decisi dal governo nel patto di stabilità mettono in ginocchio le amministrazioni provinciali. Il governo, di fatto, imbriglia i fondi delle province che così non possono né investire né pagare le imprese che hanno effettutato lavori.
Nella nostra Provincia, tra il 2010 e il 2011, sono circa 200 milioni i fondi bloccati, di cui 100 destinati all’edilizia scolastica e 80 per la viabilità.

"Da aprile 2011 non potremo più garantire il pagamento delle aziende entro 60 giorni dalla fine dei lavori -ha detto il Presidente della Provincia Zingaretti- i vincoli del patto di stabilità di fatto stanno chiudendo gli enti locali - prosegue - precludono una possibilità di ripresa economica. Per quest'anno la Provincia di Roma avrà circa 200 milioni di euro bloccati, 100 per l'edilizia scolastica e 80 sulla viabilità, fondi che abbiamo ma non possiamo spendere. Nel 2011 passeremo da 80 a 36 milioni di euro, nel 2012 la nostra capacità di investire sarà praticamente a zero".

Anche il presidente della provincia di torino antonio saitta, insieme a zingaretti lancia un appello affinché il governo intervenga. Anche la Provincia di Torino si trova nella stessa condizione, il presidente Antonio Saitta sottolinea: "Noi attualmente dobbiamo pagare 74 milioni di euro ad aziende per lavori già effettuati. Abbiamo i soldi in tasca ma non possiamo pagare per i vincoli imposti dal patto di stabilità, dico solo che alcune imprese per questi ritardi di pagamenti della pubblica amministrazione stanno fallendo".

Il rischio concreto è che già nei prossimi mesi, per ragioni di sicurezza, alcuni istituti scolastici della Provincia debbano chiudere.

"Non escludo che se non cambierà qualcosa nel patto di stabilità dovremmo proporre ai Vigili del fuoco di chiudere alcuni edifici scolastici della Provincia -ha detto Zingaretti- perchè non saremo in grado di fare lavori di manutenzione e quindi dobbiamo scongiurare il rischio di incidenti di cui saremo penalmente responsabili". Il presidente della Provincia di Zingaretti, ha fatto anche un appello a tutte le associazioni datoriali, dall'Ance alla Confindustria, da Confcommercio a Confesercenti, passando per le cooperative affinchè "sensibilizzino il Governo rispetto al tema del patto di stabilità". "Se si va avanti così - ha detto Zingaretti - si colpisce l'economia italiana. Il Governo ha annunciato un decreto sullo sviluppo. Oggi noi lanciamo la proposta di allentare i vincoli del patto. Se ciò non dovesse avvenire chiameremo non solo le Provincie d'Italia ma anche le associazioni datoriali alla mobilitazione per battersi per il futuro del Paese".
 
 

[08-11-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE