Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Maschi contro femmine

di Fausto Brizzi. Con Nicolas Vaporidis, Fabio De Luigi

di Flavia D'Angelo

Le vicende di Walter, Diego, Andrea e Renato si intrecciano in quattro storie parallele con al centro il conflitto tra “maschi” – donnaioli e immaturi – e “femmine”. Tra gli sbandamenti di neo-padri in crisi, inguaribili romantici di mezza età, seduttori seriali e studenti poco dediti allo studio alla fine a trionfare saranno i buoni sentimenti: amore, amicizia e perfino la famiglia …

Fausto Brizzi firma regia e co-sceneggiatura di MASCHI CONTRO FEMMINE, commedia corale che punta a ripetere i successi di NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI e EX. Nel cast molti volti noti del cinema e della serialità tv  italiani, da Nicholas Vaporidis – quasi un marchio di fabbrica di Brizzi – a Fabio De Luigi, Alessandro Preziosi e - nel reparto “femmine”- Paola Cortellesi, Lucia Ocone e Carla Signoris.

Nato come sceneggiatore dei celeberrimi “film di Natale” di Neri Parenti, Brizzi supera qui il maestro, riuscendo a mostrare più parti anatomiche nei primi dieci minuti di film che Parenti in tutte le sue ultime opere. MASCHI CONTRO FEMMINE è un furbo compromesso tra la commedia di costume italiana – di cui indovina alcuni dialoghi, soprattutto quelli della sempre brava Cortellesi – e il film natalizio e volgarotto. Se nel 2010 sarà difficile trovare uno spettatore disposto a lamentarsi per le nudità gratuite (e ci vuole creatività per trovare tanti motivi di spogliare dei personaggi), è auspicabile una sincera rivolta alla terza volta in cui si usa un doppiosenso con “duro” per incoraggiare un personaggio rimasto momentaneamente impotente …

La regia di Brizzi riesce a occultare in parte il calo di ritmo legato alla prevedibilità delle situazioni – evidente nella seconda parte del film - e gli attori mantengono un livello superiore al necessario, senza però dissipare la sensazione che le stesse battute sarebbero state interpretate al meglio dal Lino Banfi e dal Christian De Sica dei tempi d’oro. Tra product placement e campi nudisti, lesbiche generose e pallavoliste con l’attico, MASCHI CONTRO FEMMINE è una furbissima operazione di marketing in due fasi (a Febbraio FEMMINE CONTRO MASCHI) per rilanciare un prodotto che cominciava a invecchiare. In perfetto stile italiano: cambiare tutto per non cambiare niente.
 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[28-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE