Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio via Faleria

ancora senza nome il killer

Si cerca un romeno, un ragazzo giovane, biondo. Questa la descrizione fatta dal compagno di Roberto Chiesa, il 64enne ucciso nella sua abitazione di via Faleria, a san Giovanni. L’uomo sarebbe stata l’unico ad aver visto l’assassino, rientrando a casa alle 17,15 ha raccontato ai carabinieri di aver incrociato per le scale un ragazzo sui 25anni con una valigia rossa, la stessa della vittima, a quel punto l’uomo ha capito e ha iniziato a fare domande, il romeno è subito scappato lasciando il trolley sul posto.

I carabinieri hanno poi trovato gioielli e oggetti di valore all’interno della valigia, probabilmente la refurtiva racimolata dall’appartamento di via Faleria. Roberto Chiesa era una persona gentile, definito cordiale e simpatico dalla gente del quartiere, una corporatura agile, alto e che da 7 anni viveva al V piano di via Faleria, ma da almeno vent’anni era nel quartiere di san giovanni e conviveva con mario, di 70 anni.

E’ stato ucciso con un’arma tagliente, oggetto ancora non rinvenuto dai carabinieri. Il corpo del pensionato, di 64 anni, e’ stato trovato dal suo convivente in salotto, nell’appartamento al v piano di via Faleria 63. L’omicidio ha chiare analogie con l’episodio di cronaca di circa un mese fa quando un pensionato, Alfredo Mollica, sempre sui 60anni, e’ stato ucciso alla romanina, allo stesso modo, con la gola tagliata.

 
 

[08-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE