Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Processo per la morte di Stefano Cucchi

al via udienza preliminare

E’ iniziata l’udienza preliminare relativa alla richiesta di rinvio a giudizio di tredici persone, tra agenti penitenziari, medici e infermieri coinvolti nella vicenda che ha portato alla morte di Stefano Cucchi.

Il geometra romano di 31 anni era deceduto all'ospedale Pertini il 22 ottobre scorso, appena sei giorni dopo l'arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’udienza preliminare il gup Rosalba Liso ha oggi accolto la richiesta di costituzione di parte civile da parte dei familiari del ragazzo, i genitori, la sorella e i nipoti, mentre si è riservata la decisione sulla domanda avanzata dal Comune di Roma direttamente dal sindaco Gianni Alemanno. Il gup deciderà se accogliere o no la richiesta del Comune di costituirsi parte civile il 5 ottobre prossimo, nel corso della prossima udienza.

I 9 dipendenti dell’ospedale Pertini dovranno rispondere di “abbandono di persona incapace aggravato dalla morte” e rischiano una pena fino a 5 anni di reclusione. Lesioni ed abuso di autorità, sono invece i capi d’imputazione di tre guardie giurate. E' indagato infine anche un funzionario del Provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria a cui si contesta, insieme con uno dei medici in turno all'ospedale, il reato di falso in relazione al ricovero di Cucchi.

 
 

[15-07-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE