Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Turismo, romani favorevoli al contributo di soggiorno

Alemanno ''il consenso è sostanziale''

"I sondaggi dicono che il 54% dei romani sono favorevoli al contributo di soggiorno per i turisti”. Ad annunciare il consenso nei confronti della ipotizzata nuova tassa di accoglienza di roma è il primo cittadino, gianni alemanno.

“Un consenso sostanziale" lo ha definito il Sindaco, basandosi sui dati di un sondaggio ad hoc appena elaborati.  “é doveroso che i turisti contribuiscano a pagare i servizi e gli interventi” – ha detto Alemanno, convinto che il contributo di soggiorno deve essere fatto per migliorare l'accoglienza turistica di Roma. 

Le secche delle casse capitoline, invece, vengono sorvolate, sebbene prima di prendere una decisione sarà dato spazio a un confronto con le categorie”.  Il riferimento è alla "bocciatura" della tassa da parte del presidente della commissione turismo, alessandro vannini. Ma critiche sono arrivate anche molte delle associazioni territoriali del settore turistico-alerghiero.  Per fare cassa, in alternativa c’è chi propone di aumentare le tariffe dei biglietti per i musei e i siti archeologici, dei bus turistici a due piani o le tasse dei bed & breakfast.  La confesercenti, invece, propone l’aumento del biglietto del colosseo, che costa 9 euro contro i 13 della Torre Eiffel e i 20 della torre di Londra.  Per non parlare dei Fori Imperiali, che sono addirittura gratuiti.  Si preannuncia piuttosto aspro, se ci sarà, il confronto sulla tassa di soggiorno. Intanto il sindaco prende tempo e dice che “partirà solo nel 2011".

 
 

[03-06-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE