Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Daybreakers - L'ultimo vampiro

di Michael e Peter Spierig. Con Ethan Hawke, Sam Neill, Willem Dafoe

di Svevo Moltrasio

Nel 2019 il pianeta è popolato di vampiri mentre i pochi umani superstiti sono costretti a nascondersi. La popolazione è assetata e il sangue umano è sempre più una rarità. Industrie, militari e scienziati si ritroveranno coinvolti in una corsa contro il tempo in cerca di una soluzione..

Scritto e diretto da Peter e Michael Spierig, gemelli tedeschi alla prima grande produzione hollywoodiana, il film in patria è piaciuto più alla critica che al pubblico. Nonostante la connotazione del film di genere, la pellicola conta su di un cast di qualità con attori del calibro di Ethan Hawke e Willem Dafoe.

Protagonisti della storia gli intramontabili vampiri, in un’ennesima rilettura del mito in questo caso ancor più attualizzata. Gli autori raccontano un futuro recente in cui regna il paradosso che vuole l’umanità ridotta ad una limitatissima minoranza, con un pianeta dominato dai non morti. Lo squilibrio però è un incubo proprio per i vampiri costretti a subire la fame, o meglio la sete. La rappresentazione di questa società è piuttosto efficace, grazie a intelligenti analogie con i nostri tempi, con il divampare della povertà e la violenza tra le strade, e la scienza piegata agli interessi delle multinazionali.

Il film ha più di uno spunto interessante nella scrittura, capace di rinnovare i luoghi comuni – i vampiri pacifisti, la scoperta della cura o il colpo di scena finale – e nel tratteggio dei personaggi, con un’attenzione superiore alla media del genere. Visivamente la confezione è invece meno originale ma non manca di fascino, con alcune scene azzeccate – il coprifuoco al sorgere del sole o il massacro finale tra i soldati -. A mancare è la tensione, per colpa di una vicenda che non trova mai svolte veramente avvincenti e che finisce per rendere lo spettacolo curioso ma mai coinvolgente.

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[24-03-2010]

 
Lascia il tuo commento