Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestro botti di capodanno

due persone denunciate

La polizia ha trovato una Santa Barbara, centinaia di botti di Capodanno nascosti in due negozi di Anzio, sotto i palazzi pieni di gente, il materiale pirotecnico illegale era destinato al mercato romano.

I poliziotti della Divisione amministrativa della questura e degli artificieri, diretti da Edoardo Calabria e Salvatore Timpano,  hanno sequestrato 250 chili di giochi pirotecnici illegali o venduti illegalmente. Gli investigatori hanno denunciato due persone, di 33 e 60 anni.

IL MATERIALE PIROTECNICO SEQUESTRATO - Il valore della merce, di provenienza cinese, ma arrivata a Roma dal napoletano e dal casertano, si aggira sui 100 mila euro. Alcuni botti sono vere e proprie bombe, con micce artigianali e una grande quantità di polvere pirica. I loro nomi sono Lily 49, Aida, El Banana, Melodia di Fuoco, Magnolia Crackling, Vaporetto, Effetto Salsa. Per gli investigatori si tratta di ordigni molto pericolosi. E anche molto costosi: le batterie di razzi arrivano a costare anche 250 euro per una trentina di secondi di fuoco. Scoperti anche candelotti collegati fra loro da cavi elettrici che possono essere innescati a distanza con una scarica proveniente da una batteria per auto.

 
 

[20-12-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE