Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Dove mangiare, dormire, lavarsi

la guida per volontari e persone in difficoltà

Duecentocinque pagine, 14 sezioni, 750 indirizzi. Ed ancora segnalate 28 mense, 27 associazioni che si occupano delle cene per la strada, 133 presidi in 22 zone della Capitale. Trentatré i luoghi indicati dove dormire, 13 quelli dove è possibile lavarsi, 24 siti dove curarsi e 106 centri d'ascolto. E' stata presentata oggi, presso Palazzo Valentini,  la guida firmata e realizzata dalla comunità di Sant'Egidio,

"Dove mangiare, dormire e lavarsi", che quest'anno compie 20 anni. Presenti il presidente della provincia Nicola Zingaretti, l'assessore provinciale alle politiche sociali, Claudio Cecchini e Mario Marazziti della Comunità di Sant'Egidio.

"Il tema dell'inclusione - afferma Zingaretti -  non è solo beneficenza o solidarietà ma deve essere uno dei punti strategici su cui una società deve puntare per costruire una comunità più forte e più sicura. Questa iniziativa della comunità di Sant'Egidio è straordinaria perché in un momento di grande bisogno si occupa di chi ha questo bisogno e noi come provincia siamo orgogliosi di essere partner di questa guida. "La guida rappresenta un bussola non solo per chi è in difficoltà ma anche per il lavoro dei volontari e degli operatori", afferma infine l'assessore Cecchini.

Mario Marazziti, portavoce della comunità di Sant'Egidio, nel corso della presentazione della guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi", traccia uno spaccato di quelli che lui stessi definisce, "i nuovi volti della povertà". "Possono essere
 soli - afferma Marazzini - che non hanno soldi per mangiare e curarsi ma anche famiglie numerose con tanti figli o ancora giovani sotto i 24 anni che non lavorano, non studiano. Una famiglia su cinque ha difficoltà economiche e il 6,3% non arriva a fine mese". "Nella Provincia di Roma si è assistito ad un aumento del 41,6% dell'indebitamento delle famiglie, soprattutto per mutui, senza contare il problema casa che affligge la capitale: sono, infatti, 51mila le famiglie che vivono in condizioni di disagio. In tutto questo scenario si rileva anche che il fenomeno dell'usura in Italia è aumentato del 68,4%". Secondo i dati Istat, conclude infine il portavoce di Sant'Egido, "sono più di 8 milioni i poveri in Italia, pari al 13,6% della popolazione. Il fenomeno è in crescita tra le famiglie più ampie. Siamo al paradosso che quello che è un valore, i figli, rischia di diventare una maledizione".

 
 

[26-11-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE