Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bimbi intossicati dagli acari

scoperta la causa del malore dei bimbi

Tutta colpa di un acaro. Dopo quasi un mese di esami, analisi e ricerche, il mistero è stato svelato: sarebbe stato il "Tydeus molestus" a causare l'intossicazione che ha interessato l'Istituto primario e dell'infanzia "Don Paolo Albera" a Cinecittà. Il responso è arrivato da un laboratorio di ricerca di Perugia, specializzato in esami delle polveri ambientali.

La scuola, che accoglie oltre seicento alunni, è chiusa dal 22 Ottobre scorso, quando una ventina di bambini e una supplente avevano accusato arrossamenti cutanei, bruciori agli occhi e disturbi respiratori. In un primo momento, si era pensato ad un detergente per pulire le aule miscelato in maniera errata. La lista dei prodotti usati dalla società Multiservizi, incaricata delle pulizie, non aveva segnalato, però, anomalie.

Anche dopo la chiusura e l'aerazione dei locali, i disturbi si erano ripetuti. Era stata la stessa preside, Maria Antonietta Damiano, a segnalare la mancata soluzione del problema e a chiedere al Presidente del X Municipio una nuova ordinanza di chiusura della scuola. Neanche le analisi dell'Asl Roma D erano riuscite a venire a capo del caso, da cui la decisione di interessare il laboratorio Urania di Perugia, che infine ha trovato il colpevole: un “acaro fitofago”, che sarebbe entrato nelle aule dal polline degli alberi presenti nel cortile della scuola. Un acaro che può pungere l'uomo o diventare allergizzante attraverso deiezioni, peli o squame.

Per riaprire la scuola servirà ora una disinfestazione, la potatura o, forse, il taglio degli alberi. “Il Municipio ha interessato degli interventi il X Dipartimento Politiche ambientali del Comune di Roma. Serviranno altri dieci-quindici giorni – ha confermato al Tg dell'emittente televisiva Roma Uno Alfredo Capuano, Assessore alle politiche abitative del X Municipio – per la riapertura dell'Istituto dell'infanzia”. Fino al via libera, i bambini del Paolo Albera dovranno ancora essere ospitati da altre scuole del Tuscolano.

 
 

[19-11-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE