Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

La scuola vicino ai tetti in amianto

la bonifica partirà il 31 ottobre

I 1.330 ragazzi della scuola villa Flaminia hanno studiato per anni a poche centinaia di metri da coperture in amianto.

Le immagini che vedete, scattate dal terrazzo dell’istituto scolastico, evidenziano la vicinanza delle strutture in amianto, sono i tetti delle ormai inutilizzate ex caserme  di via Guido Reni, al Flaminio.

A giugno, dopo la denuncia sporta dai genitori della scuola, il giudice ha stabilito che i tetti delle ex caserme dovevano essere rimossi immediatamente visto il pericolo per bambini e residenti.

Invece di rimuoverli il Ministero della Difesa, incaricato di bonificare l’area, imprigionerà le fibre di amianto in una complicato sistema di guaine e vernici.

I lavori si svolgeranno dal 31 ottobre al 6 novembre e la materna, l’ elementare, la media, e il liceo classico e scientifico dell’istituto scolastico Villa Flaminia rimarranno chiusi per una settimana, per poi riaprire il 9 novembre.

Soddisfatto il dirigente scolastico, un po’ meno genitori e residenti che vorrebbero che la struttura fosse rimossa.

"Abbiamo vicino a noi delle strutture in amianto delle caserme dell'esercito, -spiega il direttore della scuola Giorgio Proietti- il giudice si è già pronunciato è ha predisposto che i lavori inizino entro 60 giorni dalla sentenza".

"Speriamo che i lavori si svolgano senza problemi e soprattutto speriamo che facciano tutto al meglio -racconta un genitori- è troppo tempo che aspettiamo che queste strutture in amianto siano rimosse, certo visto il pericolo delle fibre di amianto sarebbe stato meglio rimuoverli definitivamente".

L’operazione di bonifica dei 25.000 metri quadrati di amianto sarà un primo passo, come comunica il ministero, verso la rimozione definitiva: in realtà già questa prima operazione è molto delicata e deve avvenire in un ambiente isolato.
Anche chi vive a ridosso delle struttre dell’ex caserma, in quei giorni, dovrà restare con le finestre chiuse ed evitare di sostare all’aperto nelle vicinanze della caserma.

 
 

[19-10-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE