Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Blitz antidroga dei carabinieri

arrestati due romani a Fiumicino

Ancora un sequestro di droga: i carabinieri hanno arrestato due romani, di 33 e 35 anni per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Uno degli arrestati è un operaio addetto allo smistamento della merce in arrivo presso l'«area cargo» dell'Aeroporto di Fiumicino. L'operazione dei militari ha permesso di sequestrare 20 kg di cocaina purissima.

Gli arresti e il sequestro sono giunti al termine di uno specifico servizio antidroga finalizzato alla verifica di alcune notizie, secondo le quali vi sarebbero state delle falle nel sistema di sicurezza dell'area doganale che venivano sfruttate da un dipendente per trafugare, di nascosto, pacchi contenenti sostanze stupefacenti arrivati in Italia tra la merce "ordinaria" trasportata per via aerea.

Grazie a una serie di prolungati servizi di osservazione eseguiti all'esterno dell'aeroporto, i militari sono riusciti ad individuare il 33 enne mentre era intento a spostare alcuni colli a bordo di un muletto, si è avvicinato velocemente alla recinzione dell'area aeroportuale, in un punto privo di telecamere e lontano dalla vista del personale di vigilanza, ha gettato all'esterno due voluminosi sacchi neri.

Poco dopo gli involucri sono stati recuperati dal secondo uomo, arrivato a bordo di una Mercedes. A questo punto è scattato il blitz dei carabinieri: nell'auto i militari hanno trovato i due sacchi al cui interno erano contenuti venti panetti pressati di cocaina purissima per un peso complessivo di 20 Kg. Dagli accertamenti eseguiti, la droga, del valore all'ingrosso di circa 1 milione di euro e di 3 milioni al dettaglio, era stata prelevata dall'operaio tra la merce scaricata da un volo proveniente dal Sud America.

 

 
TAG: droga
 

[29-07-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE