Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza per la Champions League

attesi 50 mila tifosi stranieri

5 mila tifosi inglesi senza biglietto è questa la vera preoccupazione per le forze dell’ordine in vista della finale di Champions League di mercoledi sera tra Barcellona e Manchester United.

Circa 67mila gli spettatori attesi di cui 50mila stranieri. Di questi 30mila arriveranno dall'inghilterra e 20mila dalla spagna". I primi verranno concentrai n piazza delle Canestre, i secondi a piazza Cipro.

Al termine della la riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza ai giornalisti il prefetto di Roma Giuseppe Pecararo dice Roma "non sarà una città militarizzata, ma abbiamo fatto di tutto per assicurare il più possibile la serenità per lo svolgimento di questo grande evento".

Migliaia gli agenti messi in campo, in divisa e in borghese, oltre a quelli italiani anche quelli inglesi e spagnoli. Il numero non viene precisato ma il livello di guardia è quello dei grandi eventi. Nello stadio ci saranno mille steward, un numero record. Fuori presidi ovunque, a cominciare dal centro storico fino alla zona intorno all’olimpico. Tra le misure il divieto assoluto di vendere alcolici in una zona definita rossa. Del resto secondo il questore se ci saranno incidenti sarà per l’abuso di alcol.

MAPPE AREE A RISCHIO -da repubblica.it-

E’ sempre il questore a spiegare che i tifosi“arriveranno prevalentemente con voli charter su fiumicino e a ciampino, ma non pochi atterreranno al nord per poi proseguire con i pullman. 

Ci sono poi 1.700 spagnoli che arriveranno invece a bordo di una nave a civitavecchia. Nei terminal degli aeroporti sono state suddivise  le aree in cui convogliare i passeggeri e con i bus navetta portarli allo stadio. In linea di massima la curva nord sarà destinata ai tifosi del Manchester la sud a quellid e il Barcellona. Sotto osservazione anche quelle frange di tifosi romanisti e laziali "più calde" anche se al momento non ci sono "segnali preoccupanti". Collaboreranno allo svolgimento della manifestazione anche "vigili urbani e volontari della protezione civile". A sottolinearlo e’ il sindaco che si appella a tutta la cittadinanza perche’ il tranquillo svolgimento dell’evento mondiale consentira’ a Roma di ospitarne altri in futuro.

 

 
 

[25-05-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE