Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Approvato bilancio 2009

manovra di 5 milioni e 715 mila euro

Dopo una maratona di 12 ore, il Consiglio comunale ha approvato il bilancio previsionale 2009, il primo della giunta Alemanno. La manovra, che ha registrato 34 voti a favore, 19 contrari e nessun astenuto, ammonta a 5.715.000 euro, di cui 3.515,47 sulla spesa corrente e 2 milioni e 200mila per gli investimenti. Sono 605 i fondi per i servizi sociali e 32,7 i milioni oggetto dell'accordo con i sindacati.

Per la viabilità e i trasporti gli investimenti passano da 602 milioni a 789, con uno stanziamento dei fondi per la realizzazione delle linee metro B1 e B2.

Circa 15 milioni destinati all'edilizia scolastica, 16 per la realizzazione delle complanari sulla Colombo e 3 per la scuola di Cesano. Oltre 130 milioni sono destinati alla manutenzione stradale. Previsto un sostegno per le imprese romane di 10 milioni di euro. per l'illuminazione dei quartieri periferici sono stati stanziati 5 milioni e un milione andrà ai luoghi di culto. Ai Municipio andranno 10 milioni in più complessivamente, raggiungendo 231 milioni di euro.

Ancora una volta Roma deve ringraziare il Cipe, dunque lo Stato, che per la metropolitana capitolina ha stanziato altri 90 milioni, consentendo all´amministrazione di centrodestra di non rinunciare al tratto Conca d´Oro-Jonio.

Al quale andranno 220 milioni, contro i 35 previsti all´inizio. Per la B2 da Rebibbia a Casal Monastero vengono invece mantenuti i 167 milioni programmati: quelli che mancano per coprire l´investimento totale (560 milioni) verranno reperiti con il project financing. Come confermati restano i 163 milioni per la metro C: anche in questo caso, per i restanti 400, si farà ricorso ai privati. Che si faranno carico, attraverso il project financing, anche di tutte le tratte oltre il Gra. Soddisfatte solo in parte le esigenze dei municipi: 11 andranno alla spesa corrente, 3 al capitolo per le "somme urgenze", 10 al fondo per la manutenzione scolastica. Mentre un altro fondo da 120 milioni servirà a finanziare le opere in via di realizzazione per le quali c´è già in parte la copertura finanziaria, come il Ponte dei Congressi e le complanari della Colombo: tutte richieste, accolte, formulate dall´opposizione. 16 milioni serviranno per ripianare i debiti e rilanciare il Teatro dell´Opera, 1 per il decoro urbano, un altro per le parrocchie. 

[27-03-2009]

 
Lascia il tuo commento