Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tacco a spillo
 
» Prima Pagina » Tacco a spillo
 
 

Il nuovo concetto di testimonial

Madonna, Rihanna e i Beckham per la p/e 2009

Madonna per Luis VuittonChi sono i nuovi testimonial delle grandi griffe? Quali sono i volti delle campagne pubblicitarie della prossima p/e? Senza dubbio sono grandi personaggi, cantanti o calciatori che fanno parlare di sé o per il talento, o per la notorietà o per il gossip che gravita loro intorno.Vuitton p/e 2009

Ed ecco che le migliori firme della moda decidono di legare la loro immagine ai volti di Rihanna, Madonna e dei coniugi Beckham... ma perchè? In genere si scelgono modelle sofisticate, eteree, dall'aria irraggiungibile, ma per la prossima stagione sembrano invece andare per la maggiore le star più chiacchierate del momento, icone della popolarità reduci da imminenti successi o fresche di copertina.

Nelle ultime settimane Louis Vuitton ha fatto il pieno di pop star: Marc Jacobs, direttore creativo della maison francese, ha scelto Madonna per la campagna pubblicitaria della collezione p/e 2009. Rihanna per Gucci
Ma non è l'unico: Gucci ha puntato sulla giovane Rihanna e Fornarina su Lindsay Lohan per una campagna glam-rock esplosiva.

Victoria e David Beckham per Emporio Armani

 

 

Victoria e David Beckham, coppia mediatica per eccellenza, da poco spodestata da Obama e consorte, mostrano l'underwear di Emporio Armani negli scatti dei famosi fotografi Mert Alas e Marcus Piggott. Che Beckham adorasse l'intimo firmato Armani è ormai chiaro a tutti; per molto tempo la foto in cui posa poco composto, coperto solo da un aderentissimo slippino bianco ha fatto molto parlare del calciatore, nel bene o nel male.Rihanna

Sarà forse il calo delle vendite, anche nell'alta moda, a dettare scelte più "popolari" in materia di testimonial? Forse per incentivare gli acquisti si punta su personaggi di cui si parla molto e notevolmente esposti? Fino a qualche anno fa, per pubblicizzare profumi, borse o abiti di alto livello si preferivano modelle di alto calibro come Andy Mc Dowell, Cindy Crawford e Kate Moss o attrici molto raffinate e inarrivabili come Anne Hathaway, Gwyneth Paltrow o Keira Knightley.

Come mai i personaggi di grido hanno sostituito persino la patinatissima Monica Bellucci, colei che sembra essere l'incarnazione del testimonial ideale, dall'immagine versatilissima, volto perfetto sia per un profumo che per una borsa firmata? Per desiderare un prodotto di alta moda adesso abbiamo bisogno di riconoscere un personaggio di successo, più familiare, invece che identificarlo con una figura estremamente chic e lontana dal comune?

A. Pietroforte

ale_pietroforte@libero.it

[28-01-2009]

 
Lascia il tuo commento