Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Autorottamatore della Muratella

la vicenda approda in consiglio regionale

Continua la polemica tra amministrazioni e cittadini sulla costruzione di uno dei piu’ grandi autorottamatori d’Europa alla Muratella. La battaglia dei comitati di quartiere è già approdata in consiglio comunale che all’unanimità ha votato contro il progetto e ora sarà discussa con una delibera anche in Regione.

Se “la Pisana” dovesse approvare la delibera, che oggi viene presentata in commissione ambiente e che nei prossimi mesi andra’ in consiglio, la costruzione del rottamatore sarà vincolata.

Il testo preparato dalla commissione ambiente prevede infatti l’”inclusione” dell’area dove sorgerebbe il rottamatore all’interno della Tenuta dei Massimi, e questo basterebbe a porre il vincolo.

Nei giorni scorsi i comitati di quartiere, hanno lamentato timori sulla fattibilita’ e sull’impatto ambientale del progetto che sorgerebbe a pochi centinania di metri dalle case. Nei giorni scorsi, alla trasmissione di Roma Uno Roma in Diretta hanno fatto discutere le dichiarazioni del commissario straordinario Pierluigi Di Palma, nominato dal governo, con pieni poteri sulla gestione dei rottamatori a Roma.

"Il consorzio di autodemolitori -ha detto Pierluigi Di Palma- finora ha investito 500.000 euro, quindi è evidente che se la politica dovesse ritenere di non rispettare un accordo sottoscritto qualche mese fa, è chiaro che deve trovare delle soluzioni di carattere economico".

Anche il municipio si è mobilitato contro il “megarottamatore”, cinque consiglieri del Pd hanno chiesto alla regione che venga subito definito un sito alternativo, anche perche’ il rottamatore sorge a ridosso della riserva regionale della tenuta dei massimi in un quartiere che conta ormai quasi 7 mila residenti.

 
 

[27-01-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE