Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Strade più pericolose d'Italia

primato per quelle laziali

Il grande raccordo anulare di Roma, la Nettunense e la Pontina sono nei primi cinque posti nella classifica delle 50 strade più pericolose d’Italia, dove si registra cioè il maggior numero di incidenti mortali.

Il ministro dei Trasporti Altero Matteoli, parlando in audizione alla Camera, ha denunciato come negli ultimi vent’anni non sia stata svolta un’azione specifica per mettere in sicurezza queste vie drammaticamente note alla cronaca dei giornali per i frequenti incidenti stradali.

L’ultimo rapporto di Polstrada ha contato, solo sul grande raccordo anulare, 1.294 sinistri nei primi nove mesi del 2008, con 11 morti e 621 feriti, nonostante i lunghi lavori fatti per renderlo totalmente a tre corsie. Per la Pontina, invece, si è parlato spesso della possibilità di trasformarla in un corridoio autostradale, facente parte del “Gral”, il grande raccordo anulare del Lazio.

Ma, tra le proteste delle associazioni ambientaliste, finora non se n’è fatto nulla. La sua pericolosità resta un dato di fatto.

Un’indagine Aci e Istat la colloca al secondo posto in Italia tra le strade più a rischio, con il triste primato di ben 3,09 incidenti per ogni chilometro.

 
 

[22-01-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE