Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Si finge mago per adescare minori

arrestato 61enne dalla squadra mobile

Alfredo Russi, presunto pedofilo

Un uomo di sessantanni, Alfredo Russi di origine macedone,è stato arrestato dalla Polizia per aver millantato poteri soprannaturali ai danni di bambine fra i dodici e i sedici anni.

L'uomo secondo la ricostruzione fatta da capo della squadra mobile romana, Vittorio Rizzi, si presentava come un mago e attirava con artifizi e raggiri le adolescenti promettendo loro ricariche telefoniche, ricongiunzioni con i loro fidanzatini e buoni voti a scuola tramite l'uso di poteri particolari.

Dietro la fasulla promessa c'era il patto che queste piccole ragazze dovevano subire vessazioni e umiliazioni sessuali da parte del sessant'enne; una volta partita la denuncia l'uomo è stato fermato con l'accusa di violenza sessuale a danno di minori e le giovani adolescenti, completamente plagiate dal Russi, sono state condotte da una psicologa per un ciclo di sedute post-traumatiche.

Le vittime, quasi tutte bambine italiane, tra i 12 e 16 anni, "venivano adescate dal mago con gli artifici più diversi, come fare la scuola guida - spiega il capo della squadra mobile Vittorio Rizzi -, mettersi la bambina sulle ginocchia, poterla toccare e commettere atti sessuali nei suoi confronti".

Il finto mago prometteva ai minori, con i suoi sortilegi, di riuscire a far ottenere buoni voti a scuola, di favorire le unioni con i fidanzatini, regalava ricariche telefoniche, dava ospitalità quando si marinava la scuola e, in un ruolo quasi paterno, dava consigli di vita. Nella sua casa di Nettuno, ma anche nel suo studio di corso Trieste, il mago offriva anche alcolici e sostanze stupefacenti, prima di abusare dei bambini. Ora le vittime, che erano arrivate a chiamarlo "zio" e "nonno", sono seguite da personale specializzato e assistite da psicologi per il recupero postraumatico.

Marco Chinicò

 
 

[30-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE