Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rassegna stampa estera
 
» Prima Pagina » Roma nel mondo » Rassegna stampa estera
 
 

La mafia č a Roma

la 'Ndrangheta a piazza di Spagna

Piazza di Spagna

di Simone Chiaramonte

La 'Ndrangheta in pieno centro di Roma, a piazza di Spagna. La notizia, pubblicata sul Corriere della Sera e ripresa dal sito spagnolo Lanarcosis, rivela che la Guardia di Finanza ha chiesto la chiusura cautelare di un popolare ristorante della capitale, situato nelle vicinanze di una delle sue piazze più rappresentative.
Il ristorante suddetto è quotidianamente frequentato da alte cariche dello Stato e da persone del mondo dello spettacolo.

I Carabinieri hanno verificato la presenza di false identità nei registri dell'attività del locale, che indicano un'impresa come proprietaria: gli investigatori ritengono tuttavia che sia controllata da uomini vicini al gruppo della mafia calabrese Pelle-Vottari-Romeo. A questo clan si attribuiscono i sei assassinii nella località tedesca di Duisburg nell'agosto 2007.

La 'Ndrangheta e la Camorra si sono di fatto ripartite la capitale italiana con un patto, una ventina di compravendite di hotel, ristoranti, negozi sono sotto investigazione: la mafia calabrese sarebbe in possesso di locali nel centro di Roma, quella napoletana avrebbe il controllo di supermercati nella periferia. L'obiettivo delle organizzazioni è quello di investire il denaro nero proveniente da estorsioni e dal traffico di droga. 

La presenza della mafia a Roma era già stata ipotizzata dall'allora procuratore antimafia nazionale Pierluigi Vigna nel 2004, in occasione di un corso tenuto a Roma Tre: "Credo che nella Capitale la criminalità organizzata gestisca parecchie cose", aveva dichiarato il magistrato. Ora la conferma.  L'inchiesta, che va avanti da circa sei mesi, può "provocare un terremoto" in Italia, assicura il Corriere.  

ARTICOLO LANARCOSIS

 
TAG: mafie
 

[22-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE