Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Inchiesta lady Asl

chiesto il rinvio a giudizio per Marco Verzaschi

Marco Verzaschi La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex assessore regionale alla Sanità del Lazio (giunta Storace) ed ex sottosegretario alla difesa Marco Verzaschi (governo Prodi), nell' ambito dell'inchiesta sulla megatruffa ai danni del Servizio sanitario regionale del Lazio.

Il processo per Verzaschi è stato chiesto dal procuratore aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo e dal sostituto Giovanni Bombardieri. Nei confronti di Verzaschi si ipotizzano i reati di corruzione e concussione. Le imputazioni nei confronti dell'ex sottosegretario fanno riferimento al denaro che l'imprenditrice Anna Giuseppina Iannuzzi, detta Lady Asl, gli avrebbe consegnato per l'accreditamento di 182 posti letto di riabilitazione del Centro Romano San Michele. Ed inoltre ai 200mila euro che un imprenditore gli avrebbe versato per aiutarlo nella procedura di aggiudicazione di un appalto per la messa in sicurezza dell'ospedale San Giovanni.

Oltre a Verzaschi è stato chiesto il giudizio per la stessa Iannuzzi, per Marco Buttarelli, ex presidente Ipab San Michele, per Mario Celotto, ex direttore amministrativo Asl Rm B e Rm C, per Francesco Dell'Orso, ex funzionaro Asl Rm B, per Riccardo Federici, ex direttore generale ufficio affari legali Asl Rm B, per Antonio Palumbo, ex direttore generale dell'ospedale San Filippo Neri, per Franco Vaia, ex direttore generale Asl Rm C, e pr Benedetto Bultrini ex direttore generale Asl Rm C e San Filippo Neri.
 
 

[22-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE