Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Uccide la madre nella notte

tragedia in via Boccea, si costituisce 29enne

Si è consumato nella notte il dramma familiare a via di Boccea. Poco dopo le 4 un giovane di 29 anni entra nella casa materna, prende un coletello da cucina e uccide la madre. Subito dopo l’omicida, Raffaele Tesi, chiama la polizia per costituirsi. Sono gli agenti del commissariato Aurelio ad intervenire, ma per la donna non c’era più nulla da fare.

Angela Tesi era affetta da anni da problemi psichici e viveva insieme all’anziano padre e la sorella. Una famiglia di brava gente dicono i vicini, sorpresi dalla tragedia, anche ormai da tempo Angela non usciva di casa.

"Conoscevo la famiglia da tempo - racconta una vicina - ma mai potevo immaginare una cosa del genere, una brava famiglia, silenziosa, non si sentivano e non si vedevano mai".

Il corpo della donna già in prima mattinata è stato portato via dalla polizia mortuaria. Porta chiusa e doloroso silenzio per i familiari. I motivi del matricidio dovranno essere chiariti dagli inquirenti. Portato in questura il giovane ha parlato in un primo momento di una malattia terminale da cui ha voluto sollevare la madre, ma le prime ricostruzioni confermerebbero questa versione. Rabbia, rancori sommersi, la separazione dalla moglie, potrebbero aver scosso la mente del ragazzo, che – dicono nel palazzo – non mai aveva dato segni di squilibrio.

[09-10-2008]

 
Lascia il tuo commento