Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alitalia, lavoratori divisi

manifestazione dei sindacati ''favorevoli'' a Cai

Il fronte dei lavoratori Alitalia è spaccato; da una parte ci sono i sindacati che non hanno ancora firmato la proposta della cai; cioè Unione piloti, Anpac, Sdl, Avia e Cgil. Dall’altra “il fronte del si”; Cisl, Uil e Ugl che per evitare il fallimento sono disposti ad accettare una riduzione delle condizioni contrattuali.

"C'è poco tempo - se l'Enac revocherò la licenza, sarà veramente uno "tzunami" per i dipendenti Alitalia, e tutti gli aeroplani di Alitalia rimarranno a terra. Quindi non vedo altre alternative se non la firma dell'accordo con la Cai, altrimenti c'è solo il fallimento".

Loro l’accordo già lo hanno firmato e oggi in assemblea straoridinaria, a piazzale Giuseppe Valle nell’area tecnica alitalia, hanno ribadito la loro preoccupazione, chiedono alle sigle autonome che ancora si oppongono alla cai di firmare immediatamente.

Altro discorso meritano i precari, durante l’assemblea oggi hanno contestato i sindacalisti perché, dicono, sono non tutelati e loro sarebbero le prime teste a saltare sia in caso fallimento che di firma unitaria dell’accordo.

"Qua non ci sono tante alternative -spiega un lavoratore- dobbiamo per forza di cose accettare l'offerta della Compagnia Aerea Italiana, bisogna essere concreti altrimenti è la rovina"

Mentre il confronto prosegue, almeno tra cai e governo, solo una cosa e’ certa, la trattativa non puo’ andare avanti all’infinito, domani l’Enac revochera’ la licenza ad alitalia se non sara’ presentato, dal commissario straordinario Fantozzi un piano di emergenza.

Sembra tuttavia che le sigle sindacali “contrarie” stiano facendo un passo avanti per evitare “l’ecatombe di lavoratori” in caso di fallimento, solo nella nostra regione sono coinvolte, calcolando l’indotto e le societa’ che lavorano per alitalia, circa 15.000 persone.

[24-09-2008]

 
Lascia il tuo commento