Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Wanted

di Timur Bekmambetov. Con Angelina Jolie, James McAvoy, Morgan Freeman

di Svevo Moltrasio

Il giovane Wesley, frustato dal lavoro e dalla sua triste vita con tanto di fidanzata che lo cornifica, scopre grazie ad una misteriosa donna di essere un combattente dotato di poteri sopra la norma. La sua esistenza cambierà e imparerà ad essere un’altra persona.

Il regista kazaco Timur Bekmambetov, dopo aver chiuso l’interessante trilogia iniziata con I GUARDIANI DELLA NOTTE, esordisce a Hollywood con un film ispirato ai fumetti di Mark Millar e J.G. Jones. A quanto pare, stando almeno alle lamentele di alcuni appassionati, la pellicola si distacca marcatamente dall’opera fumettistica mentre invece richiama alla memoria altri lavori cinematografici.

Di fatti non si conta un’idea originale in tutto il baraccone, tra esplosioni, morti ammazzati e colpi di scena, riaffiorano in continuazione rimandi ad altre opere di successo. Impossibile non notare le analogie con MATRIX, anche sul piano visivo, ma ci sono echi sparsi da MINORITY REPORT, MISSION IMPOSSIBLE e tanto ancora. Lo spettacolo è fracassone oltre la media, e anche la violenza è più esplicita del solito. Se il gran cast di contorno è piuttosto sciupato, soprattutto Morgan Freeman e con la stessa Jolie che riserva poche sorprese, il protagonista riesce ad essere piuttosto simpatico.

La trama appassiona poco, con alcune soluzioni molto deboli – il telaio – ma Bekmambetov punta a far salire l’adrenalina ed indovina alcune sequenze – come quella con il disastro ferroviario -. Spesso invece affiorano alcune ripetizioni che manifestano la carenza d’idee – troppe scene sul treno metropolitano -. Per fortuna ogni tanto qualche punta d’ironia alleggerisce lo spettacolo.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[06-07-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE