Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

La Notte dei Girasoli

di Jorge Sánchez-Cabezudo. Con Carmelo Gómez, Judith Diakhate, Celso Bugallo

di Svevo Moltrasio

Due speleologi arrivano nella provincia spagnola per scendere in una grotta appena scoperta. La moglie di uno dei due li aspetta fuori e nell’attesa rischia di essere violentata da uno sconosciuto. La situazione degenererà più del previsto.

Passato anche al festival di Venezia di due anni fa, LA NOTTE DEI GIRASOLI segna l’esordio nel lungometraggio per Jorge Sanchez-Cabezudo, autore anche della sceneggiatura e pluripremiato regista di cortometraggi. In sala da noi esce solo ora in poche copie, e senza promozione rischia di passare inevitabilmente inosservato.

Lo sceneggiatore regista spagnolo narra una vicenda corale delimitando luoghi e tempi, creando una curiosa miscela di generi che abbraccia toni soprattutto da noir, ma anche drammatici e spesso da thriller. La grotta scoperta nella provincia spagnola fa convergere diversi personaggi, con caratteristiche e provenienze marcatamente opposte, tra provincia e città, antico e moderno, che comporta uno scontro e una successione drammatica di eventi fin troppo tragica.

Cabezudo ricorre al racconto suddiviso in capitoli, uno per ogni personaggio, tornando avanti e indietro negli avvenimenti, scegliendo un espediente non originale ma che gli consente di tenere sempre alta la tensione e di creare un’atmosfera inquietante, quasi da horror, in cui non sembra esserci scampo per i personaggi. Proprio questo senso dell’ineluttabile che soffoca lo spettatore conferisce spessore all’opera, e nonostante qualche insistenza di troppo, come nell’ultima parte con l’indagine del vecchio poliziotto, la regia dell’esordiente si dimostra equilibrata e già matura.

**1/2

[06-07-2008]

 
Lascia il tuo commento