Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Comitato sulla sicurezza

presto i blitz contro campi rom abusivi

Non si intravedono ancora azioni concrete, solo linee guida e programmi. Deluso chi pensava che dal primo comitato per l’ordine e la sicurezza con il neo sindaco Gianni Alemanno sarebbero uscite soluzioni a brevissimo termine per risolvere il doppio problema degli insediamenti abusivi e delle espulsioni annunciate dei nomadi con pendenze penali.

"Ho chiesto questa mattina al Comitato una strategia in quattro punti", ha detto il sindaco Alemanno al termine della riunione. Per Alemanno, le priorità sono quattro: nuove norme nazionali per combattere la criminalità; svolta contro accattonaggio, abusivismo commerciale, caporalato e prostituzione; rivedere il patto sulla sicurezza; eliminare, gradualmente, i campi nomadi abusivi.

Alla riunione si è inoltre deciso di avviare avviato un tavolo tecnico che monitorerà il patto per la sicurezza siglato dall'ex sindaco di Roma Veltroni e dal ministro dell' Interno uscente Giuliano Amato. Per quanto riguarda il contrasto agli insediamenti abusivi nella Capitale le forze dell'ordine hanno stilato e consegnato ad Alemanno una sorta di mappa. Da questa è emerso che sono venti gli insediamenti autorizzati dal Comune con all'interno 7.500 persone mentre quelli abusivi sono circa 34. Al loro interno 1.347 persone.

Nel lungo e movimentato incontro di questa mattina tra il prefetto Carlo Mosca, il sindaco Alemanno, il presidente della Provincia Nicola Zingaretti, il questore Marcello Fulvi e i comandanti delle forze dell’ordine si è parlato dei programmi che il Comitato provinciale intende avviare: più severità per chi sbaglia e commette reati e più solidarietà con chi rispetta le regole.
Punto di partenza un decreto legge che il sindaco intende suggerire al ministro degli Interni che verrà eletto, sulla sicurezza e sulla base delle annotazioni delle forze dell’ordine. La strategia si compone di quattro punti.

In base ai dati forniti dalle forze dell’ordine gli insediamenti autorizzati dal Comune sono venti e ospitano 7.500 persone, quelli abusivi sono 34 con 1.347 abitanti. Secondo Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, inoltre, nei primi quattro mesi del 2008 c’è stato un calo dei reati più comuni del 20% ma nella gente rimane molto forte la percezione del senso di insicurezza.

 
 

[07-05-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE