Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Autodemolitori fuori dal Gra

entro un anno inizieranno a ''trasferirsi''

A Roma ce ne sono ben 123, sono le imprese di autodemolizione dentro il Grande raccordo anulare e che entro un anno inizieranno a spostarsi nelle cinque aree assegnate fuori dal Gra.

Il provvedimento è l’ultimo tassello di un’operazione partita nel 1997 a seguito di un accordo tra comune e regione; gli autodemolitori dovranno lasciare le vecchie sedi all’interno della città alla scadenza delle autorizzazioni comunali che di media durano dai 6 mesi ad un anno. Se l’impresa di demolizione si rifiutera’ di trasferirsi perderà l’autorizzazione, non solo, prima di spostarsi nelle aree assegnate il proprietario dell’autodemolitore dovra’ bonificare la zona.

Le aree assegnate dove “traslocheranno” gli sfasciacarrozze sono cinque: Osteria Nuova, Santa Palomba, Infernaccio, via Aurelia - via Spezi, via Prenestina all’angolo con la Palmiro Togliatti.

Per il momento gli operatori del settore puntano i piedi e chiedono almeno di poter conservare i punti vendita dei pezzi di ricambio nelle vecchie sedi, spostarsi fuori dal raccordo vorrebbe dire perdere i clienti di zona. Ma il provvedimento e’ chiaro: allo scadere della licenza dovranno trasferirsi, ripulendo l’area utilizzata, altrimenti niente rinnovo.

 
 

[05-05-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE