Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lago di Bracciano, ritrovato il corpo del 14enne

forse l'imprudenza la causa dell'annegamento

La procura di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta sulla morte di David, il ragazzo 14enne annegato nel lago di Bracciano. Si tratta, per il momento di un fascicolo senza ipotesi di reato e a carico di alcuno, intanto è stata disposta l’autopsia che sarà eseguita nei prossimi giorni all’ospedale di Bracciano.

Il corpo di David è stato individuato questa mattina dai sommozzatori dei vigili del fuoco, il cadavere era ad una profondità 4-5 metri, poco distante dal punto in cui, secondo le ricostruzioni, la canoa poteva essersi rovesciata. Sulla dinamica non sembrano esserci molti dubbi: il ragazzo, che probabilmente non sapeva nuotare, era caduto da un kayak intorno ale 15 di ieri. Antonio, il compagno di scuola che era con lui, si è invece salvato grazie all'intervento di un pescatore.

Secondo alcuni testimoni sembra che uno dei due ragazzi sia salito sulla prua della canoa, spostandosi dall’apposito sedile. Quest’imprudenza avrebbe fatto perdere l’equilibrio al kayak che si sarebbe rovesciato, facendo finire in acqua i due adolescenti.

 
 

[26-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE