Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Confronto sulla casa

Rutelli vs Alemanno

Una casa. Per vivere, per far crescere i propri figli, per diventare indipendenti, per ricominciare da capo. Il sogno irraggiungibile per tanti romani. Un dramma per le famiglie che non riescono più a mantenerne una.

Anche sul tema dell’emergenza abitativa si confrontano i candidati al Campidoglio. Nei rispettivi programmi un paragrafo intero è dedicato alla casa che per Francesco Rutelli è uno dei temi in cui l’amministrazione concentrerà gli sforzi finanziari e che Gianni Alemanno ha messo al numero 3 nei nell’elenco dei 16 punti del Patto con Roma.

Il Candidato del partito democratico promette di realizzare, entro la fine del mandato, 10mila case popolari e altrettante da destinare all’affitto agevolato. Ulteriori 6000 alloggi saranno riservati agli studenti.

Nel progetto di Alemanno ci sono in totale 25 mila nuovi appartamenti, già inseriti nel Piano casa del futuro Governo Berlusconi, che verranno finanziati nelle prossime tre leggi finanziarie.

Nel piano di Rutelli ci sono anche l’individuazione di nuovi criteri di assegnazione per le case popolari, la lotta contro le occupazioni abusive, il contrasto al mercato nero degli affitti e il sostegno del programma di autorecupero abitativo già sperimentato a Roma.

Nel suo programma il candidato del Pdl prevede di far crescere il numero delle abitazioni sul mercato degli affitti grazie all’incremento dell’ICI sulle case sfitte e la Creazione di un organo speciale per l’edilizia residenziale Sociale. Anche Alemanno annuncia tolleranza zero per le occupazioni abusive di case popolari e la revisione dei criteri per l’assegnazione degli alloggi.

[25-04-2008]

 
Lascia il tuo commento