Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Dipendenti Ericsson in protesta

tecnici e laureati rischiano il posto

Ci sono ingegneri, fisici e matematici. In piazza questa mattina sono tornati i lavoratori della Ericsson Marconi che rischiano di perdere il posto a causa dell'annunciata scelta dell'azienda di decentrare il settore ricerca e sviluppo.

Così mentre a piazza Venezia nella sede dell’associazione civita si discuteva dell’importanza delle nuove tecnologie, fuori c’erano i ricercatori, gli studiosi, quelli che le nuove tecnologie le creano ma che da qualche tempo sono minacciati dall’incubo licenziamento.

A rischiare il posto sono in 300, tra questi tecnici con molti anni di esperienza, laureati nelle migliori università italiane. Questa mattina aspettavano il ministro Francesco Rutelli al quale hanno perfino dedicato questa piccola provocazione.

E alla fine rutelli è arrivato. Prima di prendere parte al convegno si è avvicinato ai lavoratori, ha scambiato qualche parola defindosi vicino ai problemi dei lavoratori.

In attesa di fatti, conunque, il personale della Ericsson Marconi si è già attivato per un’altra manifestazione. La settimana prossima i lavoratori saranno all’Anagnina davati l’azienda che a breve rischia di chiudere i cancelli.

 
 

[21-03-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE