Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

SanitÓ: arriva 1 Miliardo in pi¨ dal Governo

in Regione lettera anonima contro Gargano

Un pò di ossigeno per le casse sanitarie regionali indebitate ormai di quasi 10 miliardi di euro. Arriveranno dal governo 8 miliardi e 465 milioni, il fondo sanitario regionale del Lazio servirà per far funzionare asl e ospedali nel 2007.

Rispetto all'anno scorso per la Regione c'è un aumento di quasi un miliardo di euro, parte dei soldi fanno parte di un piano straordinario per le regioni più indebitate e parte arrivano dal dall'incremento della popolazione, soprattutto a Roma, riconosciuto dall'istat. Precisamente arriveranno nelle casse della sanità regionale 932 milioni di euro in piu.

Nonostante il debito l'esigenza primaria per l'assessore regionale alla sanità Augusto Battaglia è quella di ammodernare le strutture ospedaliere. "Il problema finanziario della Regione è dovuto anche ai ritardi nell'investimento negli ospedali, l'obbiettivo è quello di migliorare le attuali strutture ospedaliere" Migliorare le strutture si, difficile capre con quali soldi visto il debito sanitario è di 10 miliardi e di certo i soldi stanziati in piu' dal governo non risolveranno i problemi.

Sul fronte delle indagini alle truffe milionarie alle asl invece, è arrivata alla procura capitolina e ai consiglieri regionali una lettera anonima. Nella missiva ci sarebbero riferimenti a ulteriori persone coinvolte nella truffa sanitaria. Ogni lettera conteneva un chiodo, con allusioni alle responsabilità dell'ex assessore ai trasporti Giulio Gargano, detenuto da quattro mesi e accusato di fare da tramite tra lady asl e la regione, ora in gravi condizioni di salute per una presunta malattia al cuore. Il gip ha disposto una consulenza medica per valutare la richiesta di concessione degli arresti domiciliari o di remissione in libertà avanzata dal legale di Gargano.

La lettera spiega :"il chiodo è stato inviato simbolicamente perchè il primo giorno di presenza in aula di Gargano -ora consigliere regionale- ogni consigliere lo esponga sul banco per inchiodarlo alle sue responsabilita'". Nei giorni scorsi i consiglieri regionali avevano firmato una lettera-appello per la liberazione di Gargano e il consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno all'unanimità in cui si auspica che il sindaco :"si faccia promotore di un intervento immediato teso a garantire lo stato di salute". La lettera anonima polemizza anche su questo intervento :"Quanti detenuti sono nelle stesse condizioni di Gargano? Perchè chiedere la liberazione di un politico che ha rubato miglia forse milioni di euro ai cittadini e alla sanità pubblica?"

Romano

[11-11-2006]

 
Lascia il tuo commento