Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sit in davanti al Coming out

il corteo dopo l'attentato

la manifestazione davanti al locale incendiato Coming Out

Arcigay, circolo Mario Mieli e Uaar, Unione degli atei agnostici razionalisti si sono dati appuntamento davanti al Coming out, il locale gay che lunedì scorso ha subito un attentato inciendierio.

Tutti insieme (circa 400 le persone) sono accorse a questo appuntamento, per manifestare contro l'omofobia e la transfobia che ha colpito, in questo caso, uno dei punti di ritrovo della comunità gay romana che si trova a due passi dal Colosseo, in via di San Giovanni in Laterano.

"Un sit-in di solidarietà - hanno ricordato gli organizzatori della manifestazione - per un atto veramente incommentabile". Al corteo hanno partecipato diversi esponenti politici romani fra cui l'assessore capitolino alla semplificazione, Cecilia D'Elia, il consigliere regionale del Pd, Enzo Foschi, il consigliere radicale del I municipio, Mario Staderini e il candidato del Pd a Palazzo Valentini, Nicola Zingaretti. "La mia è una presenza di
solidarietà. -ha detto Zingaretti- Bisogna stare in tutti quei luoghi dove la violenza offende lo spirito di convivenza che deve essere uno dei pilastri della città. Dar fuoco ad un locale solo per chi lo frequenta è un atto di una tale gravità ed è giusto dare una testimonianza".

 
 

[23-02-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE