Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tango romano
 
» Prima Pagina » Tango romano
 
 

Aperitivo

C'è un hotel in via Filippio Turati, una specie d'astronave, in cui la domenica, dalle venti a mezzanotte, si balla e si mangia. Da un po' di tempo a Roma è di moda "l'aperitivo" e anche il tango si è adattato.

La pista, scivolosa come quella del pattinaggio, è irregolare e ha mille anfratti. Il buffet è più regolare: olive ascolane e olive e tramezzini... La musica s'abbandona a tanghi improbabili alimentando la confusione che regna tra i nuovi adepti del Tango.

Principianti a iosa che eseguono figure e figure.. ma quando fanno un passo, solo un passo in avanti o uno all'indietro, precipitano nell'abisso di un'imbarazzante goffaggine che è l'antitesi del Tango argentino. Ma da dove è nata tutta questa confusione?

Facile: da una sempre più dilagante assenza di stile, di armonia. In Italia niente è per stare in un mood, in un deep, tutto è sempre sport e goliardia. Così anche nel Tango vedo tanta gente che "prova" passi e figure nelle Milonghe!

Gente che affogherebbe in una tinozza, ma va a lezione di tuffi per poter dire che sa eseguire alla perfezione un triplo carpiato!

Mark

[29-01-2008]

 
Lascia il tuo commento