Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Lady Asl: ''450.000 euro a Verzaschi''

arresti domiciliari per il politico

Marco Verzaschi

Novecento milioni di lire da Anna Iannuzzi, in arte lady Asl, l'imprenditrice che con le sue mazzette e le sue rivelazioni ha inguaiato una lunghissima fila di esponenti politici legati all'ex giunta regionale guidata da Francesco Storace. E duecento mila euro da Renato Mongillo, imprenditore nel settore della sicurezza.

Sono queste le somme che avrebbe intascato, sotto forma di tangenti, Marco Verzaschi, ex assessore alla Sanità della Pisana e, fino a giovedì scorso, anche ex sottosegretario alla Difesa nel governo Prodi ed ex esponente dell'Udeur del ministro della Giustizia Clemente Mastella.

Dimissioni, quelle di Verzaschi, giunte nello stesso giorno in cui il gip Luisanna Figliola ha firmato il provvedimento restrittivo agli arresti domiciliari accogliendo le richieste del procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo.

L'inchiesta della procura è la prima che coinvolge Verzaschi, professionista della politica. A 26 anni era già consigliere nella XIX circoscrizione e consigliere d'amministrazione dell'Ama. Poi, dal '95, diventa consigliere regionale, commissario per l'emergenza rifiuti, assessore all'ambiente e alla Sanità. Nel 2005 abbandona la Cdl e passa all'Udeur. Le cose gli vanno ancora meglio perché entra nel governo come sottosegretario alla Difesa.

 
 

[11-12-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE