Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Berlusconi e il nuovo Partito del popolo

Fini: ''non se ne parla''

Berlusconi durante l'annuncio del nuvo partito

Più di sette milioni di firme, 6 milioni 800 mila raccolte nei dieci mila gazebo disseminati nelle città italiane e 200mila tra numero verde e internet. Le cifre diffuse dagli azzurri sono un risultato straordinario, se è vero come sottolinea il coordinatore nazionale Bondi, ai banchetti non si sono recati solo elettori del centrodestra.
Berlusconi, sabato nella sua sortita romana sulle rive del Tevere aveva avvertito i presenti della necessità di una svolta.

Svolta poi lanciata a Milano con l’annuncio del cambio di pelle di Forza Italia. Il coordinatore regionale di Forza Italia Francesco Giro si è detto niente afatto sorpreso dell’annuncio dello scioglimento di Forza Italia e della nascita del partito del popolo italiano delle libertà. Più spiazzati i leader di An, Udc e Lega che ora dovranno fare il conto con la novità che ha mischiato le carte in tavola. E' già stata fissata la data per l'assemblea costituente del Partito del popolo, 2 dicembre.

il leader di An Gianfranco Fini non ci pensa proprio ad entrar a far parte del nuovo partito "Non se ne parla proprio". Per Fini il modo in cui è stata presentata la proposta è "plebiscitario e confuso", una sorta di "scorciatoia personalistica" utilizzata dal suo alleato. "An non si scioglierà" per entrare nella nuova formazione, ha dichiarato Fini.

[19-11-2007]

 
Lascia il tuo commento