Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Affitti: Roma tra le più care

metà dello stipendio per la casa

Se cercate un appartamento in affito di 80 mq e potete scegliere dove, fatevi i conti in tasca e decidete, ma sappiate che se lo prendete al centro di Milano vi costerà 2 mila euro al mese, in una zona media di Roma invece 1750 euro. Se vi sembra troppo, l’unica soluzione è la periferia di Bari. Al sud l’affitto è in media di 502 euro mensili.

Dalla testa alla punta dello stivale i canoni cambiano, più o meno costante è invece la crisi finanziaria di oltre 3 milioni e mezzo di famiglie che per pagare il famigerato affitto spendono più della metà dello stipendio.

Uno scenario preoccupante disegnato da sunia, sicet e uniat-uil, le sigle sindacali del settore abitativo che oggi hanno manifestato le loro preoccupazioni nel corso della conferenza nazionale sulla casa organizzato dal ministero delle infrastrutture.

Secondo uno studio condotto dai sindacati, per un appartamento nel centro di Roma, una famiglia con un reddito annuo di 30 mila euro brucierà il 70% delle entrate. Matematico dunque il raddoppio delle spese per chi ha un reddito di 15 mila euro: di questo il 140% viene assorbito dalla casa.

Nella classifica delle città con gli affitti più cari stilata dai sindacati degli inquilini, in testa c’è Milano seguita da Roma Venezia Bologna e Napoli. Fanalino di coda è Bari. I dati del sunia si incrociano con quelli sugli sfratti. Nel 70% dei casi infatti, a provocarli è la morosita’ dell’inquilino. E a proposito di sfratti, a Roma ne è colpita una famiglia su 60 e come se non bastasse sono in aumento le locazioni d’affitto irregolari.

 
TAG: affitti
 

[20-09-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE