Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ancora roghi in città

a Castel Gandolfo 120 ettari in fumo

Ancora emergenza caldo, da tredici anni la temperatura minima a roma non raggiugneva i 27 gradi e anche per stanotte sono previste massime da record. Insomma è un fine di luglio bollente e l'ondata di caldo che interessa il centro Italia continua a causare numerosi incendi di sterpaglie che costringono agli straordinari le squadre dei vigili del fuoco.

Questa mattina si sono già alzati in volo tutti i Canadair e gli elicotteri della protezione civile, dalle 8 di questa mattina i pompieri hanno portato a termine 118 interventi, per la maggior parte incendi di sterpaglie, più o meno estesi, che si sono sviluppati a Roma e in provincia. Sul lungotevere san Paolo sono andate a fuoco delle baracche, dove solitamente trovano rifugio gruppi di romeni.

A Tor de Cenci c'è stato un vasto incendio di sterpaglie, così come in via marco simone, una traversa della palombarese. Quattro squdre invece sono intervenute a Villalba di Guidonia per un incendio di macchia mediterranea. Tra le 12 e le 13.30 invece sulla via Pontina, all’altezza di Castel Romano i vigili del fuoco sono intervenuti con l’elicottero per spegnere le fiamme che si sono sviluppate nei campi accanto alla statale.

Disagi anche sulla Ferrovia che collega Pescara a Roma che è rimasta bloccata nel pomeriggio a causa di un incendio.
Ieri invece dalle 8 alle 18 sono state oltre 120 le operazioni effettuate dai pompieri, 64 per gli incendi di sterpaglie. Sono state colpite circa 4 ettari di macchia mediterranea, da pomezia a via Monte D’oro. In serata in fiamme anche la zona l’incedio scoppiato in serata a Castelgandolfo, con case minacciate dal fuoco e abitanti allontanati è stato spento del tutto solo questa mattina, le fiamme finora hanno bruciato almeno 120 ettari di bosco.

 
 

[24-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE