Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Gigi Proietti via dal Brancaccio

al suo posto Maurizio Costanzo, polemica

il teatro Brancaccio

Si fa persino la fila all’entrata del Brancaccio per lasciare la propria firma per Gigi Proietti. Lavoratori, fan, amanti del teatro, romani. Non è piaciuta a tanti l’improvvisa decisione della proprietà di sostituire il direttore artistico. Via Gigi Proietti, dopo sei anni di lavoro che hanno trasformato un luogo ormai abbandonato in uno dei più importanti teatri d’Italia e al suo posto Maurizio Costanzo, già direttore artistico del teatro Parioli.

Tra i due direttori un lungo elenco di botta e risposta attraverso i giornali tutt’altro che diplomatici. Si sarebbero visti due giorni prima che Proietti scoprisse che il suo incarico non sarebbe stato rinnovato per parlare dello spettacolo, da mettere in cartellone al Brancaccio, prodotto da Costanzo. Quest’ultimo non avrebbe fatto il minimo accenno ad una trattativa probabilmente già in fase avanzata. Una beffa. E la mancanza di sincerità ha colpito l’attore romano e tutti i suoi sostenitori.

La raccolta di firme prosegue e per lunedì prossimo è in programma una serata speciale. Si intitolerà “Godiamoci gli Ultimi istanti del Teatro Brancaccio”. Ingresso libero, maxi schermi all’esterno per chi non ce la farà ad entrare e tanti artisti.

 
 

[19-07-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE