Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scontri sul lungotevere, 8 arresti ed 8 denunce

il ministro Cancellieri sulla violenza degli scontri: "foto per foto, parliamone"

Passata la giornata che la capitale ha vissuto all’insegna della piena del Tevere e dei cortei, scontri compresi, è tempo di bilanci: 8 persone arrestate, 8 denunciate, 146 identificate, 16 feriti tra forse dell’ordine. Molto materiale sequestrato usato durante gli scontri: caschi (almeno un centinaio), felpe, megafoni. Ma il bilancio di mercoledì lo hanno fatto in qualche modo anche gli studenti della Sapienza, che hanno tenuto una conferenza stampa all’interno dell’Ateneo in risposta alle accuse di chi li dipingeva come la causa dei disordini. “Ieri il policlinico Umberto I era invaso e presidiato dalla Digos: quello di ieri è un bilancio violento -dicono i ragazzi- ci sono decine di feriti, molti dei quali hanno però deciso di non andare in ospedale per non essere rintracciati”. “Hanno contusioni – hanno ricordato sempre gli studenti – teste e denti spaccati“.

I referti avrebbero aiutato a stabilire l’oggettività dell’accaduto e a smorzare le critiche mosse alle forze di polizia per la gestione dell’ordine pubblico, tema sul quale il Ministro Cancellieri ha chiosato: "Una foto è spesso l'effetto finale di qualcosa che magari si è svolto prima. Io porterei anche le foto del poliziotto cui hanno spaccato il casco in testa: foto per foto, parliamone".







 
 

[15-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE