Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

F1, Schumacher annuncia il suo secondo ritiro

Quella del Brasile a 43 anni sar la sua ultima gara

"Alla fine della stagione mi ritiro". Alla vigilia del via del Gp del Giappone Michael Schumacher ha annunciato con un pizzico di commozione il suo nuovo e probabilmente definitivo ritiro dalla Formula 1. L'annuncio del pilota tedesco della Mercedes è stato salutato con un applauso in conferenza stampa a Suzuka. "È tempo di riprendere la vita normale. Anche se sono in grado di competere con i migliori piloti, a un certo punto è giusto dire addio", ha detto Schumi. "Nei mesi scorsi non ero sicuro di avere ancora le motivazioni e l'energia necessarie per andare avanti. Non è nel mio stile andare avanti se non sono al 100%, ora che ho deciso mi sento più rilassato", ha aggiunto il sette volte campione del mondo. Schumi ha poi ringraziato "la Mercedes, i miei ingegneri e i miei meccanici per la fiducia che hanno riposto in me. Ora voglio concentrarmi sulla fine di questa stagione e godermi con voi queste ultime gare".

Dopo il ritiro a fine 2006 Schumacher era tornato vicino al rientro nel 2009 con la Ferrari, ma i suoi problemi fisici(al collo) gli hanno impedito di tornare al volante con la rossa per sostituire Felipe Massa reduce dal brutto incidente dell'Ungheria. A fine stagione la clamorosa decisione di ritornare in pista, ma non più con la Ferrari bensì con la Mercedes del suo mentore Ross Brawn. Il primo anno con la casa tedesca non fu un vero successo nonostante le aspettative. Due quarti posti i miglior risultati ma alla fine della stagione nessun podio. Stesso copione per la stagione 2011. Il 2012 sembrava poter essere quello buono. Competitivo in qualifica, pole addirittura a Montecarlo vanificata però da una penalizzazione e terzo posto con rimonta nel gran premio d'Europa di Valencia. E' solo la fine però delle buone prestazioni. Da quel terzo posto tra errori e problemi tecnici Michael non lotterà più per le posizioni che contano. Con il ritiro annunciato in mattinatab sfuma anche un altro traguardo, quello dei gran premi percorsi. Il record resta infatti saldo nelle mani di Barrichello a quota 326, con Schumacher che completando questa sua ultima stagione arriverà a quota 308.


Vincenzo Samà

 
 

[04-10-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE