Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Caso Orlandi, accertamenti su tracce di terra nella cripta Sant'Apollinare

necessarie nuove analisi, si scava per trovare nuovi indizi

Durante gli accertamenti nell’ossario della Basilica di Sant’Apollinare, che fino ad alcuni mesi fa ospitava la tomba del boss della Banda della Magliana Enrico De Pedis, sono state trovate insolite tracce di terra all’interno della cripta. Il terriccio sarà ora oggetto di analisi della Procura che indaga sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, la ragazza figlia di un dipendente vaticano scomparsa il 23 giugno del 1983.

Saranno quindi necessari ulteriori esami che dureranno almeno fino al 12 settembre, il tempo necessario per completare le analisi farà quindi slittare la conclusione dell’inchiesta di qualche giorno. Gli accertamenti, affidati agli specialisti di un laboratorio milanese, prevedono anche nuovi scavi nella sottocripta nel tentativo di trovare eventuali indizi legati alla scomparsa della Orlandi.

Ad oggi, dal 14 maggio, giorno in cui è stata aperta e traslata la tomba del boss Enrico De Pedis, sarebbero state analizzate circa la metà delle ossa trovate nell’ossario della Basilica, alcune di queste sarebbero state inviate negli Stati Uniti per ulteriori approfondimenti.
 
 

[06-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE