Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Metro B1, l'Atac smentisce ogni pericolo di collisione

la risposta dell'azienda al documento presentato dai sindacati

L’Atac smentisce ogni pericolo di collisione tra treni alla stazione Conca D’Oro, nella tratta della nuova metro B1. La nota di rettifica dell’azienda di trasporto pubblico arriva oggi dopo la denuncia dei sindacati (Cgil, Cisl, Uil e Sul) che hanno lanciato un allarme inquietante sulla sicurezza della neonata –e già parecchio travagliata- tratta della B1. Secondo il documento redatto dagli stessi sindacati, e rilanciato da un quotidiano, nella diramazione della metro B che va da Bologna a Conca D’Oro ci sarebbe un “elevato rischio di collisione” a causa del funzionamento del sistema di scambi installato alla stazione. "Il sistema di inversione a forbice -si legge nel documento- presenta gravi anomalie a livello di sicurezza".

L’Atac oggi risponde con una lettera in cui definisce gli allarmi dei sindacati “falsi ed immotivati”. Le conclusioni del dossier presentato dai sindacati –secondo l’azienda di trasporto- si contrappongono al parere di autorevoli e responsabili esperti ministeriali. Atac -nella nota- annuncia infine che denuncerà i dipendenti che hanno diffuso notizie false destinate a procurare allarme nella popolazione.

Questa non è la prima denuncia dei sindacati che arriva sui tavoli dell'Atac. Già a giugno i confederali avevano sottoposto all'azienda una serie di osservazioni, tra le quali, appunto, i problemi di sicurezza. Nella breve storia della B1 ci sono poi stati i frequenti blocchi alla tratta e la scarsità di corse dovuti prima ad un difetto del software di scambio e poi alla protesta dei macchinisti che lamentavano una diminuzione delle ore di straordinario.


 
TAG: metro b1 - b1
 

[29-08-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE