Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendi a Roma, "aumentati del 120 per cento"

l'allarme del vicesindaco Belviso

Incendi nella Capitale, più 120 per cento rispetto allo scorso anno. A rilevare i dati allarmanti realtivi al territorio di competenza della protezione civile di Roma Capitale è stato il vicesindaco Sveva Belviso: dal 15 giugno, data di inizio dell'attività di monitoraggio e spegnimento dell'apparato comunale, ne sono stati registrati 221.

Sei soltanto nella giornata di ieri, l'ultimo dei quali al km 8 della via Tiberina, per un totale di 500mila i litri d’acqua utilizzati dai 300 operatori della Protezione civile per lo spegnimento. Sono state ormai domate le fiamme divampate a via Collatina, via Gino Cervi, via Prenestina nei pressi di Ponte di Nona, via di Casal Bruciato nei pressi della A24, via Castel Giubileo, via di Santa Cornelia, via Flaminia all’altezza di Grottarossa, via Caltagirone a Ponte di Nona, a Colle Mentuccia, nel parco delle Valli in via Val d’Ala.

Sempre nella giornata di ieri l'ennesimo focolaio è divampato nella tarda mattinata a Monte Mario, nella zona nord di Roma. L'incendio, che si è sviluppato in via di Castel Madama, ha minacciato la Madonnina di Monte Mario, la statua sovrastante lo Stadio Olimpico. Le fiamme hanno lambito la zona di Villa Madama e della comunità Don Orione, nella cui area sorge la statua della Madonnina.

Per la Forestale, e per la stessa Belviso, permangono pochi dubbi: "Non è possibile che in 10 giorni va a fuoco Monte Mario tutti e 10 i giorni. Non è possibile che da questa mattina si siano registrati già 6 incendi. Non è solo un caso - ha concluso il vicesindaco - può essere un cerino che cade o un atto doloso. In questi casi, in cui si tratta di aree di pregio, dentro le sterpaglie in zone difficilmente da raggiungere dall'uomo: l'autocombustione non esiste, c'è la mano dell'uomo e c'è una strategia". 
 
TAG: incendi
 

[10-08-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE